Scoprire il territorio di Montecimone

Una vasta montagna, un vasto territorio, una vasta storia è quella di Monte Cimone, la Vetta che abbraccia, dalla cima, tutto l’arco alpino, il mar Adriatico, I monti Amiata e Argentario, Il mar Tirreno, e varie Isole, tra cui l’Iaola d’Elba, la Corsica, e Capraia. Interessante da visitare è il lago della Ninfa, che è un lago di origine tettonica, mentre paesaggisticamente parlando, è possibile trovare infrastrutture di origine antropica. Per quel che riguarda la storia, è possibile far risalire la presenza umana fino ai romani, dal momento che sulla vetta sono state rinvenute tracce umane dell’epoca. Tuttavia, delle prime salite sportive o di studio si ha traccia dal 1567, quando cioè un nobile del posto, Guidinello Montecuccoli, cominciò a documentarle. Nel 600 furono i monaci gesuiti a compiere spedizioni per lo studio della pressione e della composizione atmosferica. Dopo la costruzione, in vetta, della cappella dedicata alla Madonna delle nevi, ancora venerata, (1908) e l’installazione militare cominciata nel 1937 (causa per cui la vetta venne interdetta per un lungo periodo ai civili), la montagna divenne infine meta turistica, soprattutto per la pratica dei molti sport che qui è possibile svolgere. LA montagna, infatti, è spesso definita un “luogo ideale per tutti gli sportivi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *